Nous sommes Charlie, ma …

gennaio 19, 2015 § Lascia un commento

éLa lettera scritta da alcuni insegnanti francesi dopo i fatti di Parigi tradotta in italiano da Claudia Vago. Leggi la lettera.

Le donne colombiane raccontano la loro verità sul conflitto

gennaio 19, 2014 § Lascia un commento

celeste grossi

éPer la prima volta nella storia recente del paese, le donne colombiane presentano una ricerca sulle violazioni dei diritti umani in Colombia in queste decadi di guerra. Al di là delle cifre impressionanti le donne hanno dimostrato di avere molto da raccontare su come sono riuscite a , sopravvivere agli orrori subìti o ai quali sono state costrette ad assistere. « Leggi il seguito di questo articolo »

Mi chiamo Rachel Corrie

gennaio 19, 2014 § Lascia un commento

 celeste grossi

éRachel Corrie era una giovane statunitense che, prima di concludere gli studi al College, nel gennaio 2003, decise di partire per la Striscia si Gaza come attivista dell’International Solidarity Movement, un’organizzazione finalizzata a «sostenere la resistenza non violenta del popolo palestinese all’occupazione militare israeliana». « Leggi il seguito di questo articolo »

Pace e disarmo

ottobre 26, 2013 § Lascia un commento

éCapita ancora che intere classi vengano il 4 novembre coinvolte nella celebrazione dell’anniversario della fine della prima guerra mondiale. Una data in cui gli eserciti pretendono di celebrare le vittime di cui provocarono la morte.

« Leggi il seguito di questo articolo »

In ricordo di Angelo Fammartino

Maggio 21, 2013 § Lascia un commento

éAngelo Fammartino, studente di giurisprudenza, attivo per la pace e i diritti, nell’estate del 2006 svolgeva la sua attività di volontario dell’Arci con i bambini e le bambine palestinesi nel campo “La torre del Fenicottero” nella città vecchia di Gerusalemme. La sera del 10 agosto 2006 fu ucciso a Gerusalemme da un giovane palestinese di Nablus. « Leggi il seguito di questo articolo »

La scuola ripudia la guerra

Maggio 8, 2013 § Lascia un commento

 celeste grossi

éLa cultura militarista da anni pervade le attività delle scuole italiane. Basta un esempio per capire la gravità della situazione: le bimbe e i bimbi delle scuole primarie di Pisa vanno in “visita di istruzione” alle caserme della Folgore, in un paese che per Costituzione dovrebbe ripudiare la guerra. « Leggi il seguito di questo articolo »

Palestina per principianti

febbraio 4, 2013 § Lascia un commento

 celeste grossi

éUna lettura “leggera”, ma per nulla superficiale (e per questo molto adatta alle classi di scuole medie e superiori) del dramma determinato dall’occupazione israeliana dei territori palestinesi. « Leggi il seguito di questo articolo »

L’Italia faccia di tutto per fermare le armi

novembre 19, 2012 § Lascia un commento

 flavio lotti*

Pochi giorni fa sono andato a Sderot in segno di solidarietà e vicinanza con gli israeliani che dal 2001 vivono sotto il tiro dei razzi lanciati dalla Striscia di Gaza. Ci sono andato, con altri duecento italiani, sfidando le sirene che quel giorno hanno suonato cinque volte e il silenzio mediatico calato da lungo tempo su quella tragedia. Nomika Zion, figlia di uno dei padri fondatori dello Stato di Israele, aveva provato a farci desistere ma davanti alla nostra insistenza ci accompagna per le strade della sua città fino al confine con Gaza. E parla come un fiume in piena. « Leggi il seguito di questo articolo »

Ancora guerra a Gaza

novembre 19, 2012 § Lascia un commento

celeste grossi

Da Ramallah, Palestina occupata, Luisa Morgantini, già vicepresidente del Parlamento europeo, a nome di Assopace (www.assopacepalestina.org), chiede: «cessate il fuoco e fine dell’occupazione israeliana. La comunità internazionale rispetti e faccia rispettare la legalità». « Leggi il seguito di questo articolo »

Meno marescialli, più guerre.

novembre 19, 2012 § Lascia un commento

 alberto stefanelli

La revisione dello strumento militare secondo Di Paola. Un primo commento. « Leggi il seguito di questo articolo »